Tortelli con la coda Piacentini

Tortelli con la coda Piacentini

I tortelli piacentini con la coda, chiamati in dialetto turtéi sono un piatto della tradizione, un piatto di magro, senza carne, creato per il venerdì. La forma particolare a caramella e il ripieno di formaggio, burro, spinaci e ricotta ne fanno un piatto ricco e dal sapore eccezionale.

LE ORIGINI DEI TORTELLI CON LA CODA –

I tortelli piacentini sono un piatto antichissimo: la ricetta risale al Medioevo, anche Boccaccio ci parla dei piasentini, ma la forma del tortello attuale sarebbe da imputare al nobile Bernardo Anguissola, il quale nel 1351, per stupire un ospite illustre come Petrarca, chiese al proprio cuoco di dare nuova e più raffinata forma al classico tortello

DOSI PER 4 PERSONE

PER LA SFOGLIA:

250gr di farina 00
3 uova
3 cucchiai di olio d’oliva
sale q.b.

PER IL RIPIENO:

250gr di ricotta romana
150gr di spinaci freschi tritati
6 cucchiai di Parmigiano Reggiano
1 uovo
sale q.b.

COME FARE I TORTELLI CON LA CODA PIACENTINI

TORTELLI CON LA CODA

Come prima cosa occupiamoci della sfoglia.

Crea una montagnetta di farina su una pianatoia, forma un buco al centro e inserisci le uova, il sale, i cucchiai di olio e con una forchetta comincia a mescolare. Impasta con le mani fino ad ottene un impasto di una certa elasticità. Avvolgi con una pellicosa trasparente e fai riposare in frigo per una mezz’ora.

A questo punto pensa al ripieno. In una ciotola abbastanza ampia unisci tutti gli ingredienti (per tritare gli spinaci lessi puoi servirti di un frullatore o di una mezzaluna). Assaggia e aggiunta di sale se necessario.

Prendi la sfoglia dal frigo e con l’aiuto di una tirapasta, forma delle liste molto sottili e tiagliale in quadrati di circa 5 cm. Al centro metti una pallina di ripieno (per comodità, io mi faccio aiutare da una sac a poche dal foro largo).

Adesso comincia la parte un pò più complicata, con la quale bisogna prendere manualità.

Partendo da uno degli angoli, sovrapponi la pasta, alternandola, formando una “treccia”, fino a raggiungere l’estremità opposta in modo che il tortello risulti a forma di caramella.

Cuoci i tortelli per 4 minuti in abbondante acqua salata, scolali e disponili nei piatti singoli e cospargili con Parmigiano Reggiano. In un piccolo tegame fai sciogliere dolcemente il burro aromatizzandolo con le foglie di salvia e versalo a condimento sui tortelli.

Qui sotto ti lascio un video che spiega nel dettaglio la procedura corretta per ripiegare il tortello.

 

  • MEDIA-ALTA
  • 4′ PER I TORTELLI IN ACQUA SALATA
  • 1′ PER IL BURRO
  • ACCOMPAGNA I TORTELLI PIACENTINI CON UN BUON VINO, UN MALVASIA DEI COLLI PIACENTINI E’ L’IDEALE PER TAGLIARE IL SAPORE DEL BURRO E DEL FORMAGGIO!

Potrebbero interessarti anche questi articoli!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *