New York Bagel

New York Bagel

I Bagel sono deliziosi panini morbidi e tondi caratterizzati da un buco centrale, che li rende simili ad una ciambella: si tratta dell’unico lievitato che viene bollito in acqua, prima della cottura in forno. Il bagel è un pane di origine ebraica, molto diffuso negli Stati Uniti, dove si consuma soprattutto durante i brunch. Questa che vi propongo è una delle svariate ricette che si possono trovare, diciamo che si avvicina moltissimo a quelli mangiati negli usa, per cui ve la propongo, ma credo sia da classificare come “versione 1.0” 😉

 LA RICETTA DEGLI EBREI STATUNITENSI –

Il bagel è uno dei panini più iconici di New York City. Di origine ebraica, la tradizionale ciambella salata si è diffusa in America all’inizio del Novecento con l’arrivo degli immigrati dell’Europa orientale. 

L’impasto denso di questo panino bollito e poi cotto in forno si sposa talmente bene con l’aria della città che sembra impossibile che non sia nato in America. Originario dell’Europa dell’est, il bagel si è diffuso nel Lower East Side di New York City all’inizio del Novecento, quando centinaia di ebrei polacchi raggiungevano quotidianamente la costa atlantica degli Stati Uniti.

DOSI PER CIRCA 5 PANINI:

300gr di farina
1/2 bustina di lievito per pizza
1 cucc. di sale
150ml di acqua tiepida
2lt di acqua per la cottura
2 cucc. di zucchero di canna
1 cucc. di olio evo
1 cucc. di fecola di patate

 

COME FARE I NEW YORK BAGEL

In una ciotola unire la farina, il lievito e il sale.
In una terrina a parte amalgamare olio, zucchero e acqua.
Io ho utilizzato la planetaria, ma potete miscelare e impastare a mano, dovrete solo portare un pò più di pazienza visto che bisognerà impastare per 15 minuti buoni.

Unire l’impasto liquido a quello secco e cominciare ad impastare, andando avanti per non meno di 15 minuti.

Una volta amalgamato il tutto, dividere il panetto in 5 parti uguali e con la mano creare delle palline. Appiattirle leggermente e, facendo pressione con i pollici al centro del disco, creare buco della ciambella.

Lasciare risposare le ciambelle coperte da una pellicola per 2 ore.

Portare a bollore i 2lt di acqua per la cottura unendovi i 150ml di acqua in cui avremo disciolto il cucchiaio di fecola. 

Adagiamo nell’acqua in ebollizione i bagel (tranquilli, galleggeranno), e lasciamoli cuocere per 1 minuto per lato. 
Scoliamoli e mettiamoli su una teglia rivestita di carta forno. Io li ho cosparsi di sale grosso, ma si possono rivestire anche di semi di papavero, sesamo o finocchietto!

Per la cottura, 20 minuti a 210° con forno statico.

  • BASSA
  • 2 ORE DI LIEVITAZIONE
  • POCHI MINUTI DI BOLLITURA
  • 20 MINUTI DI COTTURA IN FORNO
  • QUESTA RICETTA PROPONE 2 ORE DI LIEVITAZIONE, E IL RISULTATO E’ MOLTO BUONO. CONSIGLIO, PERO’, DI ALLUNGARE I TEMPI E PORTARE LA LIEVITAZIONE AD ALMENO 4/5 ORE, PER AVERE DEI BAGEL PIU’ SOFFICI ALL’INTERNO E CROCCANTI FUORI.
  • DECORARE CON SEMI VARI QUALI PAPAVERO, SESAMO E FINOCCHIETTO.

Potrebbero interessarti anche questi articoli!

Ti è piaciuta questa ricetta?

Average rating / 5.

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *