Crostata Mojito

Crostata Mojito

Freschissima per l’estate e facilissima da preparare. la crostata mojito può essere realizzata nella versione alcolica o senza rum, per i più piccini. E’ essenziale che il lime e la menta siano freschi, per esaltarne ancora di più il sapore! Questa versione è stata preparata con aggiunta di yogurt magro allo 0% di grassi, così da risultare più leggera e meno calorica. 

– DALL’ANTICA GRECIA AL MONDO –

La prima torta al formaggio di cui abbiamo memoria veniva servita proprio agli atleti durante i giochi olimpici dell’antica Grecia. Nell’ottavo secolo avanti Cristo vi era un tale Egimio che si era dilettato con la stesura di un testo interamente dedicato all’arte di fare torte al formaggio.

La passione dei greci per la cheesecake, però, ci viene confermata anche dagli storici che tramandano che, nel 776 a.C., nell’isola di Delos gli atleti venivano rifocillati con una torta a base di formaggio di pecora e miele. Un po’ come succedeva anche nell’antica Roma quando veniva servita la placenta, un dolce realizzato con due dischi di pasta e del formaggio in mezzo.

La ricetta “originale” prevede una base di biscotti sbriciolati e burro, una crema mista al formaggio con zucchero e panna e una copertura a base di frutta di vario genere. Esiste una versione di questo dolce anche cotto, in particolare la più celebre è la versione newyorkese che prevede l’impiego di crema di latte e uova, insieme allo zucchero, per preparare il ripieno. In questo caso, la cheesecake viene sì servita fredda, ma dopo essere stata cucinata in forno.

DOSI PER UNA TEGLIA DA 20CM:

PER LA FROLLA: VEDI QUI

PER LA FARCITURA:
250gr di yogurt magro
100gr di formaggio spalmabile
80gr di zucchero
50ml di latte
succo di 1 limone
foglie di menta
1/4 di bicchiere di rum bianco (o poco di più a seconda dei gusti)
10gr di gelatina in fogli
zucchero di canna

 

COME FARE LA CROSTATA MOJITO

Prepariamo la frolla: uniamo allo zucchero il burro a cubetti freddo di frigo e cominciamo a impastare con le mani (consiglio di raffreddare le mani sotto l’acqua, in modo che l’impasto di scaldi il più lentamente possibile).

Uniamo l’uovo intero, il sale, il lievito e solo infine la faina setacciata.

Impastiamo il tempo necessario ad amalgamare gli ingredienti, poi formiamo una palla e poniamo a riposare in frigo almeno 30 minuti avvolta nella pellicola trasparente.
Ungiamo e infariniamo una teglia, e una volta steso l’impasto, bucherellare il fondo con una forchetta. 
Creiamo poi un disco di carta forno dello stesso diametro della teglia, posizionandolo sulla base della nostra frolla e coprendo il tutto con fagioli secchi. Questo trucchetto è utile per la cottura in bianco della frolla (cottura senza farcitura), in modo che l’impasto non formi bolle e non si deformi.
Inforniamo a 175° per 30/35 minuti.

Nel frattempo prepariamo la farcitura. In una ciotola uniamo lo yogurt, il formaggio e lo zucchero e amalgamiamo bene il tutto. Nel frattempo facciamo sciogliere i fogli di gelatina, precedentemente ammollati in acqua fredda, in 50ml di latte, e una volta riportato a temperatura ambiente uniamolo al composto.
In ultimo aggiungiamo il succo di lime e la buccia grattugiata, il rum (per la versione alcolica) e le foglie di menta sminuzzate.

Una volta sformata la frolla dalla teglia e fatta raffreddare in frigo, versiamoci sopra il composto, sbattendo poi leggermente la base in modo che il composto si livelli bene, e lasciamolo raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore.

Una volta solidificato, guarnire con foglie di menta e zucchero di canna.

  • BASSA
  • 30/35 MINUTI PER LA FROLLA BIANCA
  • CONSIGLIO DI UTILIZZARE SOLO PRODOTTI BIOLOGICI E FRESCHI
  • PULIRE ACCURATAMENTE LA BUCCIA DEL LIME PRIMA DI UTILIZZARLO

Potrebbero interessarti anche questi articoli!

Ti è piaciuta questa ricetta?

Average rating / 5.

We are sorry that this post was not useful for you!

Let us improve this post!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *